Grafica Horror: mancanza di coerenza

Grafica horror: gli errori più comuni nella grafica

Grafica Horror: tre post in cui ti racconto alcuni degli errori più comuni nella grafica.
Ultimo post della serie, parliamo di mancanza di coerenza!

 

Eccoci arrivati all’ultimo appuntamento con grafica horror! Oggi si parla di mancanza di coerenza.

Avevo già accennato all’argomento nel primo post della serie, ora cercherò di entrare più nel dettaglio.

Quando parlo di coerenza intendo tra gli elementi utilizzati per comporre una grafica ma anche, e soprattutto, nella comunicazione generale di un brand.

Spesso si vedono business che comunicano in maniera davvero poco coerente, con grafiche che non hanno connessione con quello fatto in precedenza o con gli elementi che vanno a comporre la visual identity del brand. Si pensa che non sia importante, che anzi sia più bello cambiare continuamente, ma non è così!

Per funzionare un business deve avere una brand identity ben definita e quindi anche una visual identity forte. Pensare di poter comunicare un giorno con un tipo di grafica e il giorno dopo con l’opposto, seguendo magari quello che fanno gli altri è una delle cose più sbagliate che si possa fare.

Per riuscire a comunicare al meglio con il tuo target e, soprattutto, essere riconoscibile, devi avere una brand identity forte e devi seguire le sue linee guida, sennò rischi che le persone si chiedano ogni volta chi sei.

Si può ovviamente strizzare l’occhiolino alle tendenze del momento ma va fatto in maniera studiata e comunque cercando di piegare la tendenza al tuo brand, adattarla al tuo stile.

Come mantenere coerenza

Per mantenere coerenza nella tua comunicazione devi sapere bene cosa vuoi trasmettere con il tuo brand, come vuoi che si posizioni nella mente delle persone e poi fare delle scelte stilistiche in base a questo e portarle avanti nel tempo. Devi scegliere dei colori, dei font, un mood da seguire e utilizzarli per farti largo in mezzo agli altri, perché la concorrenza è tanta e se non sei riconoscibile è come se non esistessi.

Quindi cerca di scegliere due font (hai letto il post Grafica Horror al riguardo?) e utilizza sempre quelli, definisci una tua palette colori e delle linee guida per la scelta delle immagini da utilizzare e vedrai che il tuo brand avrà un’immagine forte e coerente.

Spero che questa serie di post sia stata utile, fammelo sapere e dimmi se c’è qualche altra Grafica Horror di cui vorresti che parlassi! Se, dopo questi post, pensi di avere bisogno di una mano con la grafica per la tua comunicazione puoi contattarmi!

Settimana prossima si parla più nel concreto di Halloween e arriva un regalino!

Ciao, mi chiamo Laura e credo che ogni progetto sia unico e diverso.
Attraverso una grafica bella, curata e funzionale ti aiuto a mostrare l’unicità della tua idea!

Ti potrebbero interessare anche: