La paura e i sensi di colpa

Illustrazione la paura per blog post la paura e i sensi di colpa di Laura Calascibetta Graphic Designer

Le decisioni mettono sempre paura, ma ce ne sono alcune che spaventano più di altre.

 

In questo post ho iniziato a parlare del mio percorso nella vita freelance e del perché della mia decisione; oggi vorrei parlare di come ho affrontato e affronto la paura e i sensi di colpa correlati alla mia scelta di vita.

Quando ho iniziato a valutare davvero di lasciare il mio lavoro per tentare la carriera da freelance una delle cose che mi bloccavano di più era la paura ovviamente. Ad un certo punto però l’urgenza di cambiare è diventata più forte!

Si sa che è sempre difficile lasciare quello che si conosce, soprattutto se ti dà una certa stabilità; poi però scatta qualcosa, almeno per me è stato così. Ovviamente mi facevo lo stesso mille domande e certi giorni me le faccio ancora adesso, ma alla fine penso di aver preso la scelta giusta per me ora.

 

Quando vuoi prendere una decisione del genere la paura di fallire è enorme, pensi che se non ce la farai non solo avrai “buttato all’aria quello che avevi” ma soprattutto avrai perso una cosa a cui tenevi veramente tanto perché, se prendi una decisione del genere, ci tieni e ci credi tantissimo sennò saresti rimasto dov’eri!

Sono sincera, non è facile affrontare tutte le problematiche dovute al lavorare in proprio. Ti ritrovi a dover gestire tutto da solo: gli orari, le decisioni, il lavoro…fai tutto da solo. Per non parlare della burocrazia che non è per niente d’aiuto e chiara…Ma ogni piccolo passo fatto, ogni piccolo traguardo raggiunto, sarà enorme e bellissimo proprio per questo!

Ci saranno dei giorni più difficili, di quelli che ti viene da piangere abbracciando il monitor del computer e quello che ho capito in questo primo periodo da freelance è che ogni tanto è giusto farlo! Poi però, datti il tempo di riflettere sulla situazione e sfidati, sfidati a migliorarla, a trovare un modo per far funzionare tutto!

 

La paura ci accompagnerà sempre, bisogna imparare a sfidarla. Io ci provo, ogni tanto ci riesco, ogni tanto no…è un work in progress ma se penso a quest’anno mi rendo conto che non sono andata così male!

 

Ora veniamo ai sensi di colpa.

La seconda cosa che mi frenava di più dal prendere la decisione definitiva erano i sensi di colpa.

Essendo cosciente di quanto sia difficile al giorno d’oggi trovare un posto di lavoro sicuro, non è facile lasciarlo.

Oltre alla paura di fallire senti addosso il peso dell’ingratitudine. Ti senti ingrato perché sai quanta fatica stanno facendo le persone che conosci a trovare lavoro, perché sai che probabilmente la maggior parte della gente che ti sta intorno non capirà la tua decisione e magari non la approverà, ma alla fine sei tu che stai vivendo la tua vita.

A volte avere un lavoro sbagliato può essere brutto quanto non averlo.

Quello che mi sono detta io per superare questo stato d’animo è che non ha senso vivere una vita tranquilla ma infelice. E questo è quello che penso che dovrebbe valutare chiunque; ha senso rimanere incastrato in una situazione solo perché ci si aspetta che sia così?

 

In conclusione ci tengo a dirvi che se state pensando di intraprendere la via del freelance e non lo fate perché avete paura o sensi di colpa dovete affrontarli, parlare con voi stessi.

Valutate tutti i pro e i contro e prendetevi anche un giorno in più per pensarci ma poi buttatevi!

Se quello di cambiare è diventato un chiodo fisso, è giusto farlo perché, al di là di quello che potrà accadere in futuro, state facendo la cosa giusta per voi adesso, e questo è un successo!

 

Se stai affrontando o hai affrontato questo periodo di indecisione e presa di coscienza mi piacerebbe conoscere la tua storia, confrontarsi è utilissimo per scacciare la paura!

Ciao, mi chiamo Laura e credo che ogni progetto sia unico e diverso.
Attraverso una grafica bella, curata e funzionale ti aiuto a mostrare l’unicità della tua idea!

Ti potrebbero interessare anche: